Trekking sul monte Cornizzolo da Civate

Vieni con me sulla vetta del monte Cornizzolo guardando il video  o se decidi di andare in gita anche tu, puoi seguire il percorso Gps scaricando l'applicazione Wikiloc sul tuo smartphone inquadrando il QR code qui in basso o cliccando sulla foto.:

Seguimi sulle mie pagine social
  • Facebook
  • YouTube
  • Instagram
cornizzolo wiki.JPG

A circa 1 ora e 10 minuti da Milano si trovano i primi rilievi delle prealpi lombarde che offrono innumerevoli possibilità per gli amanti delle camminate e dei trekking. Questo percorso è sicuramente uno dei più conosciuti e ci porta sulla vetta del monte Cornizzolo a 1241 metri di quota in circa 3 ore. 

Arrivati a Civate in provincia di Lecco, si parcheggia la macchina (vedi puntatore sulla mappa sopra) e si raggiunge via del pozzo per percorrerla fino al ristorante Ciotto del Capraio (tappa obbligatoria al ritorno dalla camminata) e da li inizia la mulattiera che ci porterà fino all'abbazia di San Pietro al monte in circa 1 ora. Numerosi sono i cartelli escursionistici che ci guidano ma il percorso è uno solo e quindi è impossibile perdersi.

Entriamo nel bosco e sempre sulla mulattiera saliamo i primi 400 metri passando per le 3 casote, piccoli rifugi simili a grotte usati un tempo in caso di situazioni di necessità improvvise ad esempio per ripararsi da piogge intense. Questa prima parte del percorso non presenta difficoltà ed è adatta anche ai bambini, non ci sono punti esposti o situazioni pericolose, solo gradini e una pendenza che richiede un pò di fiato.

Arrivati all'abbazia, si attraversa una porta in pietra e ci si ritrova in un'altra epoca ad ammirare questo antico monastero in stile romanico le cui origini si fanno risalire al 700 d.c.

La leggenda narra che Desiderio, ultimo re dei longobardi, fece costruire in questo luogo  per ringraziare per la guarigione miracolosa dell'occhio del figlio Adelchi.

Un grande prato curato circonda l'abbazia ed è possibile sostare per riposarsi, ammirare le montagne circostanti e la vista sul lago di Annone.

Dietro l'abbazia parte un vero e proprio sentiero che in circa 1 ora e 30 minuti ci porterà al rifugio Marisa Consigliere proprio sotto la vetta. (rifugio dove è possibile mangiare nei giorni di apertura). Il sentiero è tutto nel bosco e presenta pendenza elevata con alcune facili rocce da salire aiutandosi con le mani. Il percorso non è difficile e non presenta punti esposti ma il terreno di ciottoli è sdrucciolevole e la presenza di acqua può rendere scivolose le rocce.

Arrivati al rifugio Marisa Consigliere ci ritroviamo sulla strada che sale dal lago di Segrino Segrino e possiamo ammirare dall'alto il lago di Annone, i corni di Canzo, il Resegone e il monte Rai. 

Per la vetta del Cornizzolo ci vuole un piccolo ulteriore sforzo ma la vista dall'alto ripaga degli ultimi 100 metri di salita. Arrivati alla croce di vetta la vista a 360 gradi ci permette di vedere ammirare il lago di Como (ramo di Lecco), il lago di Annone e di Pusiano, il monte Resegone, le grigne, il monte Rai e i corni di canzo e le alpi innevate sullo sfondo.

Il ritorno avviene ripercorrendo il sentiero della salita.

Il monte Cornizzolo si raggiunge dal lago di Segrino lungo strada asfaltata (non è possibile salire in auto) e da Canzo attraverso il sentiero che parte dal Gajum e arriva al rifugio terz'alpe dove si prosegue sul sentiero numero 6 fino all'alpe alto a 1100 metri per poi seguire le indicazioni per la vetta del monte Cornizzolo.

 

Qui trovate il percorso da Canzo all'alpe alto che fatto personalmente qualche tempo fa. 

#trekking #montagna #giteinlombardia #viaggiare #italiadascoprire