Trekking sul sentiero geologico di Canzo, San Miro al Monte

Vieni con me inquesto trekking ad anello alla scoperta di San Miro al monte e della val ravella guardando il video  o se decidi di andare in gita anche tu, puoi seguire il percorso Gps scaricando l'applicazione Wikiloc sul tuo smartphone inquadrando il QR code qui in basso o cliccando sulla foto.:

Dati tecnici del percorso
Dati san miro.JPG
Seguimi sulle mie pagine social
  • Facebook
  • YouTube
  • Instagram
canzo wiki.JPG

A circa 1 ora e 10 minuti da Milano si trovano i primi rilievi delle prealpi lombarde che offrono innumerevoli possibilità per gli amanti delle camminate e dei trekking. Questo percorso è sicuramente uno dei più conosciuti e ci porta a scoprire l'evoluzione geologica del triangolo lariano attraverso il sentiero geologico che parte da Canzo. 

Si parte dalla fonte del Gayum a Canzo dove è possibile trovare parcheggio o lungo la strada o direttamente all'inizio del percorso (posti limitati) Nel weekend bisogna arrivare molto presto perchè la zona è piena di sentieri e passeggiate ed è sempre presa d'assalto. 

Questa escursione ad anello ci porterà a visitare l'eremo di San Miro al monte e lungo il torrente Ravella all'agriturismo Terz'alpe con ritorno a Canzo dalla via delle Alpi

Il torrente Ravella dà il nome alla valle omonima e ci accompagnerà durante la prima parte del percorso che sale fino al Terz'alpe. Ci incamminiamo lungo strada acciottolata lungo il sentiero geologico seguendo i cartelli esplicativi che raccontano l'evoluzione della valle attraverso le sue rocce; dopo circa 20 minuti incontriamo il bivio che a destra ci porta all'eremo di San Miro dove arriviamo dopo 30 minuti dalla partenza al Gayum con un dislivello di soli 100 metri.

San Miro da Canzo nacque tra il 1200 e il 1300 d.c. e il suo culto si diffuse in tutta la zona del lago di Como e del ducato di Milano crescendo sempre più fino al 1600 come patrono della pioggia. La chiesa attuale risale al 1600 e la vediamo com'è oggi dopo vari rimaneggiamenti, incastrata tra pareti di roccia accanto al torrente Ravella. Nell'area dell'eremo è presente una fonte d'acqua che si dice fosse stata fatta sgorgare da San Miro stesso e sopra la fonte è visibile la grotta dove si recava in eremitaggio. APPROFONDIMENTI

Ritorniamo al bivio per l'eremo e proseguiamo a sinistra attraversando il torrente e da li saliamo su sentiero verso l'agriturismo Terz'alpe che raggiungiamo in circa 35 minuti. Siamo arrivati alla quota più alta della nostra escursione, a 790 metri. Presso l'agriturismo è possibile mangiare, verificare sempre i giorni di apertura e necessità di prenotazione.

Dal Terz'alpe godiamo della vista sulla valle, sormontati dai corni di Canzo e da qui imbocchiamo la via delle alpi che in circa 50 minuti ci riporta a Canzo passando per il Second'alpe, il Prim'alpe per poi passare accanto all'agriturismo Valentina dove vi invito a fermarvi ed assaggiare il sorbetto ai frutti di bosco con latte di capra...favoloso!

Informazioni sul percorso:

L'escursione è molto semplice e adatta anche ai bambini ma non ai passeggini.

Il dislivello di 347 metri è ben distribuito con solo l'ultima parte che sale su scalini.

Il tratto dal Gayum fino a San Miro è pavimentato, mentre poi si sviluppa tutto su sentiero.

#trekking #lombardia #giteinlombardia #vicinoamilano #canzo #sanmiroalmonte