Cerca
  • Luca Brandi

La mia Via degli Dei

Da Bologna a Firenze a piedi, 130 km attraverso gli appennini tosco-emiliani.

E' stato il mio primo cammino e da quando è terminato, ogni mattina mi sveglio con la testa immersa nei nei boschi e nei paesaggi da cartolina che ho visitato.

Sono partito da Milano domenica 15 settembre e ho concluso la Via degli Dei giovedì 19 settembre; compagno di viaggio e motivatore è stato Marco che vedrete nei video.


I video della Via degli Dei clicca qui



Ho raccolto le emozioni, la fatica, le risate e le bellissime persone incontrate in 5 video che ripercorrono le 5 tappe della Via degli Dei che trovate nella pagina dedicata ai cammini del mio sito; spero di farvi emozionare e di farvi provare le stesse sensazioni che ho provato io. Se mai vi venisse voglia di percorrere questo cammino trovate le informazioni su dove ho dormito e mangiato e la guida che ho utilizzato.


28 km il primo giorno e zaino allacciato male: stavo schiattando sulle rive del Reno. Le risate di una coppia di fidanzati con la tenda con lo zaino più pesante del mio mi hanno incoraggiato ad arrivare alla fine.

Il secondo giorno volevo mollare alle ore 12 dopo 6 km di asfalto in salita e con il sole a picco (unico tratto bruttino di tutta la via), ma un panino a Monzuno ha risollevato la giornata.

Il terzo giorno mi sono rilassato tra i monti e mi sono goduto i 25 km di percorso.

Il quarto giorno al monte Gazzaro eravamo un bel gruppo ed è filato tutto liscio fino alle fatidiche ore 12...il calo glicemico! Ho detto a Marco: "voglio le tagliatelle al ragù e una coca cola ghiacciata altrimenti non mi muovo da qui"

Il quinto giorno la discesa da Fiesole a Firenze e il ritorno nel traffico ma con i complimenti delle persone che ci vedevano passare con i grossi zaini e le scarpe piene di terra; ricordo un'anziana signora vestita di bianco che uscita dal panettiere ci ha salutato "forza ragazzi che siete quasi arrivati, congratulazioni".





Sono molte le cose belle da sottolineare di questo cammino e non voglio annoiare con un lungo elenco, guardate i video per vivere il cammino tramite le immagini; il cammino lo fanno anche le persone che hai incontrato e che hanno condiviso con te le loro storie, i loro sorrisi o anche solo qualche migliaio di passi.

Marco è stato il mio compagno di viaggio e che dava il ritmo alla passeggiata, senza Marco ci avrei messo 20 giorni e la sua tranquillità nei due momenti i cui ho pensato di non farcela è stata provvidenziale.


Le signore settantenni del Friuli che camminavano allegramente chiacchierando in salita come faccio io quando vado al mercato del venerdì a Cassina de' Pecchi. Il secondo giorno ci ho impiegato 1 ora e mezza a salire i 600 metri del Monte Adone, sono partito mezz'ora prima delle signore e sono arrivato in cima in fame d'aria solo 2 minuti prima delle mitiche signore dal Friuli, fantastiche.


Sara da Camaiore, incontrata al santuario di San Luca il primo giorno e che con la sua risata ha rallegrato tutto il cammino; la forza da vera toscana di Sara è da ammirare, ha concluso il cammino nonostante le vesciche. Andrea da Brescia che per resistere al dolore alla caviglie si è drogato di Aulin, Annibale e Giacomo sempre da Brescia simpaticissimi. Giovanni e Alessandro i toscani, Orvino e la figlia da Belluno. Sonia con cui ho attraversato il confine tra Emilia e Toscana, i fidanzati in tenda di cui non ricordo il nome ma che ogni volta che mi superavano mi trovavano sdraiato per terra in affanno, il ragazzo in tenda con il mal di schiena, il professore dell'università di Trento che ha portato gli studenti a fare lezione di diritto ambientale lungo il cammino...


L'ospitalità dei B&B e dei bar, ristoranti ecc.. è stata eccezionale, grazie a tutti loro è stato un bel viaggio, li trovate nella pagina della Via degli Dei.


La pagina della Via degli Dei clicca qui


Non vedo l'ora di partire di nuovo per il prossimo viaggio.














0 visualizzazioni